home
• Chi siamo e il perché
di questo sito
• Cos'è la pornodipendenza?
L'orrore della pornografia

Gli esperti

• Alcune storie
(contributi tratti dal gruppo italiano di auto aiuto noallapornodipendenza)
• Altre storie
(contributi tratti dai gruppi stranieri di auto aiuto)
• Alcuni link interessanti

La donna del pornodipendente

(storie di donne tradite, offese, umiliate, rifiutate dai loro uomini. donne disperate ed appassionate, che vogliono capire)

•Si può vincere

Un libro

Contattaci
 
 

Noi ci perdiamo nella pornografia quando stiamo bene e quando stiamo male, quando ci sentiamo soli e quando abbiamo accanto qualcuno che ci ama e ci stima, quando siamo stressati e quando siamo rilassati, tristi e allegri, depressi ed euforici, frustrati e realizzati. E poi questa dipendenza cattura le persone più diverse: uomini e donne, sposati e non sposati, giovani ed adulti, credenti e non credenti, omosessuali ed eterosessuali, colti e meno colti, senza soldi e con soldi, belli e brutti, aggressivi e remissivi, introversi ed estroversi.

Si può vincere la dipendenza dalla pornografia, ma bisogna convincersi che non è legata a nessuna nostra particolare condizione esistenziale, carenza di affetti, disagio diffuso, stress, bisogno di fuga dalla realtà troppo dura ecc.

E perché, allora, diventiamo dipendenti dalla pornografia? Perché lei ci piace profondamente, ha su di noi una capacità attrattiva ed evocativa strepitosa. Tanto da farci negare i valori più importanti della nostra vita, da non farci vedere la sofferenza delle persone che più ci amano e che più amiamo, da non farci rendere conto che rischiamo di perderle, che rischiamo di perdere la nostra vita.

Io credo che non dobbiamo e non possiamo cercare al di fuori di noi le cause della nostra dipendenza.

Tutte le motivazioni "altre" dalla nostra volontà servono soltanto per autogiustificarci e per permetterci di continuare nella nostra follia. Noi cominceremo ad uscire dalla nostra dipendenza nel momento in cui ci assumeremo la piena responsabilità della nostra scelta pornografica.

                                            

   
 
Il gruppo noallapornodipendenza